Episodio 3: La Meditazione della Presenza

Condividi su

La Meditazione della Presenza è un metodo semplice e pratico per creare una connessione più profonda con te stesso e tornare a vivere nel qui ed ora.

Utilizzi il corpo come ancora per essere più presente, liberandoti delle rigidità fisiche. Questo ti aiuta a rilassare la mente, prendere decisioni migliori, aumentare la creatività, diminuire lo stress ed esprimere il meglio di te.

È una delle 5 versioni della Meditazione delle 5 Qualità: la tecnica in 5 passi che distilla in 10 minuti l’essenza della Realizzazione personale e spirituale.

Questa è la prima pratica della Sfida delle 5 Settimane.

Cos’è la Presenza?

Oggi si parla molto di questa qualità, alcuni la vedono come un mix di consapevolezza e attenzione, altri come qualcosa di mistico e trascendentale.

Sul dizionario viene definita come “Consapevolezza di sé”, un concetto che non è molto chiaro.

In realtà la Presenza ha molti livelli di comprensione, il primo è concentrarti sulle tue azioni e aprirti al momento presente, il primo passo del metodo delle 5 Qualità della Felicità.

La Presenza è il motivo per cui la maggior parte delle persone iniziano a meditare, perché stiamo vivendo una reale emergenza globale di distrazione.

Questa è un’epoca estremamente frenetica e carica di stimoli, in cui facilmente ti ritrovi a reagire in modo impulsivo e automatico alle circostanze, creando sofferenza per te e per gli altri.

Rincorri desideri, relazioni, esperienze, emozioni e conoscenze. Ma non sei quasi mai presente.

Il grande eccesso di informazioni a cui sei sottoposto ti ha portato ad avere un’attenzione povera e frammentata: non sei mai veramente attento o rilassato, è come fossi in un limbo.

Le principali cause sono le distrazioni digitali, per cui passi continuamente da uno stimolo al successivo, senza essere mai completamente concentrato o completamente a riposo.

Questo causa stress, ansia, disturbi del sonno, attacchi di panico e depressione.

Secondo una ricerca della Stanford University, le persone che utilizzano spesso più media contemporaneamente hanno una una memoria ridotta. Per essere attenti, muovono molte più aree del cervello di quelle che sarebbero necessarie.

Secondo un’altra ricerca della Harvard University, le persone passano il 46,9% del tempo pensando a qualcosa di diverso da quello che stanno facendo. Questo vagare della mente le rende insoddisfatte e infelici.

Per questo qualunque autentico percorso di Realizzazione personale e spirituale deve partire proprio dalla Presenza. Il risultato è più Felicità nell’area Personale della tua vita.

Lo stile di meditazione

La meditazione è lo strumento più efficace in assoluto per accrescere la Presenza, perché bilancia l’estrema attività e distrazione in cui vivi quotidianamente.

È stato scientificamente dimostrato in uno studio su 3.500 persone che meditare riduce lo stress, ovvero abbassa il cortisolo: l’ormone che causa ansia, disturbi del sonno, stanchezza cronica, attacchi di panico, ossessioni e dipendenze.

Questo beneficio è collegato allo stile di meditazione più famoso, che viene chiamato “Attenzione focalizzata”: ovvero ti concentri su un punto specifico in modo sostenuto, generando onde cerebrali gamma tra i 20 e i 50 cicli al secondo.

Immagina la tua mente come un oceano e i tuoi pensieri come le onde, per avere una superficie calma e trasparente devi fermare le onde. Per questo con l’Attenzione focalizzata cerchi di fermare i pensieri, è come una palestra per il tuo cervello.

Le tecniche più conosciute di questo stile di meditazione sono: Mindfulness, Vipassana, Zen e Yoga.

Il problema di questo approccio è che spesso diventa rigido: cerchi sempre di tornare a uno stato di pace nello spazio tra i pensieri (mare piatto senza onde), separandoti dal resto della tua vita e creando contrazione interiore.

Nella Meditazione della Presenza, noi pratichiamo questa qualità integrandola con tutte le altre, utilizzando il corpo come ancora di presenza per aprirti in modo rilassato e consapevole a tutto ciò che senti e percepisci, senza cercare di cambiarlo.
Questa riporta la totalità di ciò che sei – mente, cuore e corpo – al suo Stato Naturale: ciò che sei veramente, al di là delle idee limitanti.

Le 5 meditazioni

La Meditazione della Presenza è una delle 5 versioni della Meditazione delle 5 Qualità: la tecnica in 5 passi che distilla in 10 minuti l’essenza della Realizzazione personale e spirituale.

Ti ho presentato questo metodo nell’episodio 1, che ti consiglio di ascoltare se non lo hai già fatto.

La più grande forza della Meditazione delle 5 Qualità è che ti fa lavorare sulla totalità di te stesso, riequilibrando ogni aspetto della tua esperienza e realizzando la piena Felicità in ogni area della tua vita.

Ognuna delle 5 versioni di questo metodo si concentra su una delle 5 Qualità della Felicità, approfondendo uno stile di meditazione e lavorando su un’area della tua vita.

Nella Sfida delle 5 Settimane, dedichi un’intera settimana ad ognuna di queste meditazioni, facendo un reset di tutte le aree della tua vita per ripartire con un senso completamente nuovo di libertà e gioia.

In questa prima settimana ti dedicherai alla prima pratica: la Meditazione della Presenza.

La Meditazione della Presenza

La base di questa meditazione è sempre la stessa, cambia solamente la parte relativa alla Presenza, che viene approfondita maggiormente.

Quindi in questo caso la parte iniziale della meditazione sarà un poco più lunga, il resto invece rimarrà uguale alla Meditazione delle 5 Qualità. Praticherai sempre la tecnica per intero.

La meditazione dura sempre meno di 15 minuti e la puoi fare in piedi, seduto o disteso. Nel caso della Meditazione della Presenza, personalmente preferisco farla in piedi, ma provale tutte per capire cosa funziona meglio per te.

È sempre una meditazione guidata, quindi ti basta trovare una posizione comoda e ascoltare l’audio in un momento tranquillo, seguendo le istruzioni.

La mia voce ti guiderà in ogni fase della pratica, fino a quando non prenderai dimestichezza e potrai farla anche senza la mia voce a guidarti.

Farai un allineamento di tutti i segmenti del corpo, così da essere presente a te stesso e rilassare le tensioni che si accumulano nella vita di tutti i giorni.

La maggior parte delle meditazioni di questo stile utilizzano il corpo come ancora per la Presenza, un esempio è il body check della Mindfulness.

L’aspetto più speciale della Meditazione della Presenza è che non porti semplicemente l’attenzione sulle varie parti del corpo come si fa normalmente, ma fai un allineamento e un rilassamento molto preciso in sequenza. Questa pratica ha origine dalla tradizione taoista cinese e viene utilizzata come base nella maggior parte delle arti marziali e delle pratiche energetiche.

Questo allineamento è fondamentale per poter fare una meditazione efficace, non è un caso che tutti i meditanti esperti hanno sempre la schiena diritta.

Questo sblocca il corpo e migliora la circolazione energetica, ovvero in termini anatomici fa scorrere più velocemente il Liquido Cefalorachidiano (o Liquor). È stato dimostrato scientificamente che lo scorrere di questo liquido è una grande fonte di salute e longevità.
Praticando la Meditazione della Presenza, ti alleni a mantenere una postura corretta durante la meditazione, senza sforzo (questo fa tutta la differenza).

La struttura della pratica

La struttura della pratica sarà sempre simile.

Inizia trovando una posizione comoda (in piedi, seduto o disteso) e rilassando il corpo. Porta le mani sulle ginocchia o lungo i fianchi, tieni la schiena diritta e il mento leggermente in dentro, così da avere una posizione corretta.

Poi chiudi gli occhi e resta presente a tutto ciò che percepisci.

A questo punto la mia voce ti guiderà a fare l’allineamento del corpo, portando l’attenzione su tutti i vari segmenti e rilassandoli in sequenza: il collo, le spalle, le braccia, il torace, l’addome, le anche, le gambe e i piedi.

Nel corso di questa pratica, se ti dovessi accorgere di esserti distratto, riporta semplicemente l’attenzione al corpo.

Dopo aver rilassato i vari segmenti, porterai l’attenzione su tutto il corpo e lo rilasserai.

Se lo avrai rilassato bene, noterai che il corpo non sarà fermo e tenderà a oscillare leggermente, questo ti permette di non contrarre le articolazioni e rimanere rilassato.

Quando pratichi, mantieni la posizione in modo morbido e flessibile, rimanendo vivo e consapevole. Lascia il corpo libero di muoversi spontaneamente per ritrovare il suo equilibrio naturale.

Un poco alla volta, sarai sempre più rilassato e presente a tutto ciò che percepisci in ogni momento.

Quando pratichi, concentrati su ciò che stai facendo in quel momento, ogni altra cosa può aspettare.

Ti guiderò a fare tutto questo in meno di 5 minuti, poi farai il resto della meditazione con le altre 4 Qualità sempre uguali.

Istruzioni per la settimana

Questa è la Meditazione della Presenza, su Primordial Freedom puoi scaricare gratuitamente gli audio e la dispensa scritta.

La sfida che ti lancio è di provare a fare questa pratica solo per una settimana, poi nel prossimo episodio scoprirai il passo successivo: la Meditazione dell’Amore.

Non lasciarti riassorbire subito dalle incombenze della vita, invece prendi l’impegno con te stesso di fare questa meditazione una volta al giorno per questa settimana, trovando un momento in cui hai 15 minuti a disposizione (non serve di più).

Quando fai la pratica formale, ti consiglio di trovare uno spazio tranquillo in cui sei da solo, così da poterti concentrare meglio.

Nel resto della giornata prova a sperimentare anche in altri momenti solo la parte dell’allineamento fisico, leggendo la traccia scritta se non ti ricordi o ascoltando solo l’inizio dell’audio guidato.

Il bello di questa tecnica è che puoi farla in ogni momento: al lavoro, in macchina (ovviamente a occhi aperti) o in fila alla posta.

Nel corso di questa settimana fammi sapere come ti trovi con la Meditazione della Presenza, quali benefici senti o quali difficoltà riscontri. Puoi farlo commentando questo episodio o scrivendo nel nostro gruppo Facebook “Primordial Freedom – Le 5 Qualità della Felicità”, sarò molto felice di leggere la tua condivisione e rispondere alle tue domande!

Buona meditazione e sii felice!


Le 5 qualità della felicità

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *